mercoledì 12 settembre 2012

Colatore Addetta


Canale Muzza alla chiusa o sbarramento di Paullo, serve per regolare l'afflusso costante del Canale Muzza, l'acqua in eccesso viene scaricata tramite una chiusa di scarico e battentamento nel Colatore Addetta, antico ramo naturale del Fiume Adda che diede parte del suo tracciato all'odierno Canale Muzza, servendolo come suo scaricatore dopo secoli di storia.


La Chiusa di Paullo, l'opera in calcestruzzo e acciaio e' composta da 2 luci con 2paratoie motorizzate con sistema elettromeccanico a vite senza fine e motoriduttore, camminamento d'ispezione lungo le paratoie e camminamento sovrastante di manovra tramite pulsantiera.

Chiusa regolazione d'afflusso, serve per mantenere costante il livello e l'afflusso del Canale Muzza che da Paullo si dirige verso la centrale idroelettrica di Paullo e successivamente a quella di Mulazzano.


Chiusa di Tribiano al Colatore Addetta, l'opera e' in calcestruzzo e acciaio, composta da 3 luci con 3 paratoie motorizzate con sistema elettromeccanico a vite senza fine e motoriduttore, con camminamento di manovra sovrastante recintato,serve per scaricare l'acqua in eccesso del Canale Muzza, originando il Colatore Addetta.


Orgine del Colatore Addetta alla chiusa o salto di Tribiano, il Colatore Addetta scolma l'acqua in eccesso del Canale Muzza e prosegue da Trbiano verso Melegnano per gettarsi nel Fiume Lambro, attraversando i comuni di Tribiano, Mediglia, Colturano, Vizzolo Predabissi, Melegnano.


Giunto a Zoate, frazione del Comune di Tribiano, il Colatore Addetta crea un bellissimo salto che dirama canali irrigui,dopo il salto prosegue attraverso il bellissimo parco del GolfClub di Zoate per dirigersi verso Culazzano e Balbiano alla Cascina Borgonovo.


Appenna fuori Zoate, il Colatore Addetta una volta sottopassato il ponte Zoate - Culazzano, entra tra le terre di Culazzano e Borgonovo di Mediglia, giunge al suo secondo salto, il Salto di Culazzano, qui origina la prima Presa del Cavo Marocco e la Roggia Molinazzo.


Giunto alla Cascina Borgonovo nel Comune di Mediglia, il Colatore Addetta prosegue per 80 mt circa e giunge al salto di Cascina Bosco di Balbiano nel Comune di Colturano.


Salto di Cascina Bosco di Balbiano, il salto detto del Levadin e' circa 5 mt ed e' composto di una struttura di 5 gradini in calcestruzzo, serve da sfioratore del Colatore Addetta per diramare la presa del Cavo Marocco, importantissima diramazione irrigua del territorio che si estende dal Comune di Colturano al Basso Pavese.

Presa del Cavo Marocco a Cascina Bosco di Balbiano, e' inglobata in un casello di camperia,l'opera di presa in mattoni e calcestruzzo e' posta di lato al salto del Levadin, e' composta da una chiusa a 3 luci con 2 paratoie laterali metalliche meccaniche manuali a doppia cremagliera e di 1 centrale a soglini tradizionali.


Il Colatore Addetta dopo il salto del Levadin alla Cascina Bosco di Balbiano nel Comune di Colturano giunge nel centro del paese di Balbiano all'antico ponte.
Il Famoso Ponte di Balbiano.


Il Colatore Addetta, uscendo dall'abitato di Balbiano di Colturano si dirige verso Vizzolo Predabissi attraversando la valle del Vecchio Molino di Sarmazzano, una meravigliosa valle di praterie e alberi lungo il Colatore Addetta, dove i signori pensionati volenterosi hanno messo in piedi un'attivita' di salvaguardia di questo angolo di territorio lungo l'Addetta.


Attraversata la verde valle del Vecchio Mulino di Sarmazzano, il Colatore Addetta giunge a Vizzolo Predabissi all'antico ponte sul confine di Vizzolo e Melegnano.


Il Colatore Addetta, superato l'antico ponte nel centro di Vizzolo Predabissi sul confine con Melegnano, si dirige alla foce nel Fiume Lambro sul confine Vizzolo Predabissi e Melegnano nei pressi della Cascina Cappuccina.


Cascina Cappuccina di Melegnano lungo il Fiume Lambro nei pressi della confluenza del Colatore Addetta, il Fiume Lambro che riceve il Colatore Addetta, poco piu' a valle della Cascina Cappuccina riceve un'altro antichissimo corso d'acqua di origine Pre-Romana a nome di Roggia Vettabbia.